SAMBRUSON

Sambruson di Dolo (VE) – 2006 – Primo incarico
 
INTERVENTO: Ristrutturazione architettonica: sostituzione dei solai lignei – consolidamenti strutturali – totale rifacimento degli impianti – revisione completa delle finiture, dei bagni, degli arredi
PAVIMENTI: terrazzo veneziano – graniglia – legno a tavoloni RIVESTIMENTI: pietra bianca di Vicenza – ceramica smaltata – resina cementizia
STRUTTURE: elementi in ferro grezzo trattato con olio di lino ARREDI SU MISURA: legno laccato o in essenza di rovere – pietra grigia di Vicenza – ferro grezzo trattato con olio di lino
DIMENSIONI: circa 250 mq
 
Sambruson di Dolo (VE) – 2011 – Secondo Incarico
con arch. Stefano Pivetta
 
INTERVENTO: Ristrutturazione architettonica: inserimento di una nuova scala in legno – rifacimento di un bagno - finiture
PAVIMENTI: cotto – legno a tavoloni – gres a basso spessore
RIVESTIMENTI: ceramica smaltata – gres a basso spessore
SCALA: struttura in pannelli di abete lamellare – parapetto in acciaio ruggine trattato a cera
DIMENSIONI: circa 140 mq
 
EDIFICIO RSIDENZIALE – ABITAZIONI PRIVATE
 
Primo Incarico
La barchessa si trovava in condizioni tali da richiedere innanzitutto un intervento di consolidamento e sostituzione di elementi strutturali, quale l’intero solaio del piano primo. Nelle foto si possono notare: la parete di “scorzoni” che caratterizza il corridoio a piano primo, i riquadri sulle pareti che lasciano in vista parti dei disegni sottostanti, i profili in ferro grezzo che rappresentano il limite tra le murature originarie e le sopraelevazioni, e, infine, la copertura a capriate lignee. Pochi e silenziosi gli interventi contemporanei, accomunati da colori accesi e linee decise, alla ricerca di un dialogo e di sintonia con il contesto storico originario.
Secondo Incarico
L’intervento mirava ad un utilizzo più funzionale della barchessa dedicata agli ospiti. La necessità di inserire una nuova scala, progettata in legno e metallo ruggine per armonizzarsi con il contesto, ha suggerito di interpretare il conseguente frazionamento del grande salone a piano primo concependo un volume prismatico irregolare la cui sagoma ricorda il fieno ammassato in un angolo, in memoria dell’utilizzo originario di questo spazio.

andreamarinarchitetto

studio via belludi 50, 35123 padova
cannaregio 3781, 30121 venezia
tel 0498764415
fax 049650947
e-mail architetto@andreamarin.it
P.I. 03642110286